Pattuglia Puma

Il giorno 3 maggio 2014 è stata fondata la pattuglia Puma. La pattuglia è stata fondata con una cerimonia: la cerimonia dello smistamento.

La pattuglia era formata da 6 membri: Simone Lanza, Simone Chiffi, Danilo Dellisanti,Nicole Barrese, Michele Petio e Marco Sgura.

Dopo la cerimonia il capo reparto ci ha fatto scendere in sala di reparto ed ha scelto il nostro angolo di pattuglia dove abbiamo sorteggiato il nome della pattuglia.

Alla fine del sorteggio i 2 nomi pescati erano tigri e puma, il nome più bello era puma.

Successivamente abbiamo scelto il grido di pattuglia: scaltri, silenziosi e in agguato.

Dopo tante riunioni marco sgura ha dovuto abbandonare la pattuglia.

Capo e ViceCapo di questa pattuglia sono: Simone Chiffi e Nicole Barrese

CAMPO ESTIVO 2014

Il 2 agosto alle ore 10:30, io e la mia pattuglia ci siamo recati al pullman, per andare a riccia dove abbiamo compiuto un viaggio di 10 giorni.

Questi 10 giorni per me e la mia pattuglia sono stati strepitosi.

Siamo arrivati al posto circa alle 17:00, abbiamo sceso gli zaini pesanti dal pullman e dopo una camminata lunga, ci siamo sdraiati e buttati a terra sfiniti.

Subito dopo Alessandro Frascella,il capo reparto, ha dato a ogni pattuglia la postazione per montare le tende. Noi siamo stati gli ultimi a montare le tende perché avevamo un problema con la paleria. Problema risolto grazie al nostro capo reparto. Dopo aver cenato con tutto il reparto, ci siamo recati alla jamboree per infilare nello zaino la gavetta pulita.

subito dopo Alessandro con il solito fischio ci ha radunati in un cerchio facendoci luce con la lanterna.

Ci ha parlato dell’inizio del film ‘pirati dei caraibi e la maledizione della prima luna’.

Questo pezzo di film che ci ha raccontato era la trama del gioco notturno. Ogni pattuglia si è costruita la propria base(nascondiglio) con il proprio prigioniero in quel caso i capi pattuglia. In questo gioco non ci si doveva far notare dagli avversari e liberare il proprio capo pattuglia insieme a guidarmi. Questo gioco lo vinse la pattuglia leoni.

Il secondo giorno essendoci svegliati alle 7 abbiamo svolto più cose. Abbiamo fatto gli esercizi ginnici con Riccardo,dopo abbiamo fatto colazione con latte e biscotti e ci siamo lavati. Dopo un po’ abbiamo raccolto tanti pali da tre metri per costruire la nostra cucina da campo, il lavoro è andato bene, l’unica cosa che non andava bene erano le panche, troppo alte!

Peccato che quel giorno non abbiamo cucinato mai. La sera la compagnia ha preparato il suo fuoco di bivacco dove le nostre scenette, canzoni e bans hanno avuto successo.

Dopo il fuoco ci siamo dati la buonanotte e siamo andati a dormire.

Il terzo giorno abbiamo fatto le docce con entusiasmo.

In seguito abbiamo introdotto nel programma la “regata dei pirati” e il “Quidditch”, che sono stati giochi bellissimi.

Il resto dei giorni più o meno è stato uguale al terzo fino al sesto giorno.

Infatti in questo giorno particolare: infatti Alessandro ci fece un bello scherzetto facendoci costruire il percorso herberth, un percorso ad ostacoli molto particolare, nascondendoci il programma del pomeriggio… la partenza per l’Hike!

L’Hike non è altro che una giornata di pattuglia in un posto lontano dal campo senza i capi dive si devono portare a termine degli obiettivi.

La pattuglia cobra, essendo rimasta senza capo, ha dovuto fare l’Hike accorpata alla nostra e quindi abbiamo condiviso tutte le esperienze fatte.

Passata la notte, ci siamo incamminati verso il campo ed abbiamo trovato la pattuglia Leoni lungo la strada. Tutti quanti siamo tornati al campo stanchissimi e ci siamo posizionati in quadrato davanti all’ alza bandiera per la cerimonia dei “tizzoni”.

Quel giorno è stato uno dei pochi dove abbiamo cucinato noi, mangiando carne alla pizzaiola.

Il pomeriggio Alessandro ci ha concesso un ora di libertà per riprenderci che la maggior parte ha passato in tenda a dormire.

Il 10 agosto è stata la giornata dei genitori, dove appunto lo scopo era quello di mostrare le attività che svolgiamo ai genitori, che sono rimasti con noi fino al pomeriggio. La sera abbiamo svolto un gioco notturno molto interessante dove abbiamo costruito delle navi di legno che dovevamo nascondere e non far trovare alla compagnia, che aveva il compito di distruggerle.

Cosi però arrivò l’ultimo giorno di campo. Alessandro quel giorno ci diede le specialità che avevamo guadagnato e ci fece smontare tutto il nostro sottocampo di reparto. Fatto questo, salimmo sul pullman e tornammo qui, a Taranto.

Membri della pattuglia

Simone Chiffi:CapoPattuglia

Grado:esploratore effettivo

Incarico: CapoPattuglia, ViceMagazziniere

Specialità:herbertismo,gioco di squadra,pionierismo,utilità sociale,animazione,segnalazione

Nicole Barrese:ViceCapo Pattuglia

Grado:esploratore effettivo

Incarico:guardiano dello stile,tesoriere

Specialità:gioco di squadra,pionierismo,herbertismo,danza,primo soccorso

Michele Petio:terzo di pattuglia

Grado:esploratore

Incarico:Segretario

Specialità:gioco di squadra,herbertismo

Luca Dellisanti:terzo di pattuglia

Grado:esploratore

Incarico:Cicala,magazziniere

Specialità:

Chiara Damasi:terza di pattuglia

Grado:esploratore effettivo

Incarico:Infermiere

Specialità:pionierismo

Previous article

Pattuglia Falchi

Next article

Pattuglia Cobra

JOIN THE DISCUSSION