Quel groviglio di sentimenti che ci tiene uniti

a cura dello Scaut Ivan Vozza

La nostra sezione Scaut Assoraider di Taranto 2 come ogni anno, nei giorni sabato 5 e domenica 6 di Ottobre si è riunita alle ore 17:00 presso la Casa Domus di Pasano in località di Sava per inaugurare il nuovo anno Scout 2019/2020.

L’inaugurazione del nuovo anno come sempre porta con se dei cambiamenti che riguardano  tutte le “branche”.

Ad esempio può cambiare lo staff oppure possono arrivare nuovi ragazzi per i vari passaggi.

Una volta arrivati e riuniti, siamo subito andati nella struttura di proprietà della chiesa nella quale dovevamo dormire la notte.

Entrati nella stanza del dormitorio ci siamo scelti i posti letto e abbiamo incominciato a stendere lo stuoino e il sacco a pelo, per anticipare i tempi, visto che erano in programma diverse attività.

Abbiamo aspettato che tutti finissero di prepararsi il letto per andare fuori a fare un torneo di roverino, cioè un gioco nel quale bisogna lanciare una matassa di corda a forma circolare infilandolo in un bastone.

Dopo esserci divertiti fuori ci siamo organizzati per preparare il fuoco di bivacco organizzato dopo cena.

Finita la cena e dopo aver lavato tutte le gavette, ci siamo ritrovati nel salone della struttura e  abbiamo mostrato tutte le scenette, giochi scenici e canzoni, preparati  precedentemente.

Finito il fuoco di bivacco abbiamo saputo che dovevamo fare una veglia ovvero un momento nel quale si discute di un argomento in particolare.

Per tradizione di Reparto, in quella veglia, abbiamo parlato di ciò che abbiamo lasciato e ciò che abbiamo preso nell’ultimo anno Scaut appena concluso, in particolare è una forma di commiato per tutti coloro che passano in compagnia, la veglia è stata molto particolare perché una volta che finivamo di parlare noi dovevamo lanciare un gomitolo trattenendo un capo del filo che infine andava a creare un enorme groviglio che ci teneva tutti uniti simbolicamente.

Questa veglia è stata ritenuta da molti di noi molto bella e significativa. Questa è stata l’ultima veglia di 4 ragazzi che avevano finito il loro percorso nel Reparto per poi  passare in Compagnia.

Finita la veglia siamo subito andati a dormire in previsione della lunga giornata successiva.

Il giorno dopo ci siamo svegliati relativamente presto e siamo andati a fare colazione nella sala mensa, abbiamo mangiato latte e biscotti e siamo andati a cambiarci vestendoci in perfetta uniforme visto che era in programma l’alza bandiera.

Durante l’alza bandiera sono avvenuti tutti i cambiamenti, ossie le cerimonie dei passaggi, infatti per quanto il guarda il Reparto, oltre ad essere cambiato lo staff di Reparto con l’ingresso di Ciro Dellisanti e di Serena Alfarano al posto di Viviana Marinò e di Christian Cavallo, sono arrivati 4 nuovi ragazzi provenienti dal Branco, inoltre la Cerimonia del Cappello Parlante ha assemblato le nuove pattuglie.

Mentre nella Compagnia sono cambiate molte cose: si è chiusa la Compagnia Overland e sono state aperte due nuove compagnie, infatti i ragazzi sono stati divisi nelle due compagnie. Finita l’alza bandiera per accogliere i nuovi arrivati nel Reparto il giorno prima avevamo preparato un percorso con diversi giochi.

Successivamente abbiamo continuato le nostre attività.

Dopo aver pranzato abbiamo fatto un ultimo gioco perché erano arrivati i genitori e dovevamo concludere la giornata con l’ammaina bandiera, ovvero una cerimonia  col quale ci si saluta e  si chiude la giornata.

Dopo il discorso di chiusura fatto da Siriana, abbiamo avuto la libertà e abbiamo potuto salutare due scaut: Fabio e Ilaria Chierchia che per motivi di lavoro del padre sono partiti in Belgio, Bruxelles.

Questa apertura di sezione è stata molto entusiasmante  e ricca di cambiamenti.