APERTURA REGIONALE: LA GRANDE CACCIA!

20171105_170126Domenica 5 novembre 2017 con il mio branco sono andata a fare una caccia a Statte per l’apertura regionale dell’anno. Naturalmente oltre a noi c’erano tutti gli scout Assoraider della Puglia Taranto 1, Barletta, Statte, San Severo ecc.

Siamo arrivati e nell’attesa che arrivassero tutti, abbiamo fatto dei Bans. Quando tutte le sezioni sono  arrivate  come sempre abbiamo fatto l’alzabandiera  e Giada una lupetta del nostro Branco ha fatto l’alfiere.

Alla fine dell’alza, dopo aver cantato, tutti i Branchi si sono riuniti facendo un grande cerchio e come ogni apertura ci hanno dato dei cartellini colorati. Tre o quattro lupetti avevano il colore uguale quindi dovevamo stare insieme io sono capitata con Giada e Aurora.  Ogni Branco aveva tre colori uguali come ho già detto noi eravamo i viola e ci guidavano Akela e Chill, con questo gruppo dovevamo superare delle  per avere 5 buste che ci portavano nelle diverse tappe.

Nella prima abbiamo scoppiato dei palloncini con dentro un numero che segnava i punti poi con uno schema con i numeri +30, – 10, + 5 . Noi abbiamo guadagnato più punti lanciando un tappo di sughero tutto questo divisi in squadra .

La seconda tappa, è stata molto complicata: ci hanno distribuito dei cartellini con Baloo, Bagheera, Mowgli e Kaa in base al cartellino dovevi trascinare o meglio far rotolare una ruota in modo diverso:

Baloo: abbassati; Kaa: gambe unite; Mowgli: normale; Bagheera: correndo.20171105_170454

La terza tappa è stata lo scalpo: ogni volta che vincevi dovevi avere un cartellino e giocare contro uno della squadra opposta e dopo tre volte potevi cercare di indovinare un oggetto, la squadra che indovinava per prima vinceva. Ha vinto la squadra gialla.

Dopo la terza tappa abbiamo finalmente pranzato tutti i Branchi insieme e dopo una breve pausa abbiamo continuato la grande caccia.

Nella quarta tappa c’era un percorso da fare, sempre divisi squadre, che consisteva nel saltare nei cerchi camminare sulla panca colpire una candela con l’acqua fare l’ubriaco e tirare la palla nel canestro.

La quinta e ultima tappa era una stazione in cui i vecchi lupi ci hanno fatto delle domande e il primo che rispondeva poteva colorare un lupo in base alla squadra. Chi colorava di più vinceva.

Alla fine di questi giochi, abbiamo concluso ammainando le bandiere con gli stessi Alfieri e invocatori.

E’ stato davvero bello soprattutto  aver trascorso una giornata insieme ai nostri fratelli scaut.

Buona caccia

Giulia Ungaro