Beat your limits!

a cura di Marco Scalise (C.P. Puma)

Il 3 e il 4 giugno 2017 presso la Masseria Capocanale di Statte si è svolto l’ hike della pattuglia Puma.

MA COS’È L’HIKE?

Hike è un termine inglese e significa escursione. Nello scautismo il termine Hike indica un escursione fatta da una pattuglia che prevede di fare a piedi un percorso e di pernottare in un rifugio di fortuna.

I percorsi Hike effettuati dal nostro Reparto  servivano a valutare la nostra resistenza fisica e preparazione in vista del Campo Nazionale Esploratori, inoltre era anche un’attività nazionale denominata Missionhike, dove abbiamo dovuto registrare il percorso con un’applicazione denominata View Ranger al fine di condividere successivamente il percorso hike con tutte le pattuglie d’Italia.

L’Hike della pattuglia Puma era formato da un percorso di 15 km totali con andata e ritorno coincidenti e 100 m di dislivello. Il percorso prevedeva di partire dal Quartiere Paolo VI e arrivare alla Masseria Capocanale a Statte. Purtroppo causa di una forte pioggia l’andata non è stata svolta, inoltre non è stato possibile montare il rifugio di fortuna all’aperto, ricorrendo a un riparo dentro a uno iazzo (luogo in cui anticamente era custodito il bestiame).

hpuma5

Purtroppo alcune attività previste non sono state svolte a causa della pioggia e per mancanza di organizzazione. Abbiamo fatto delle attività di segnalazione che hanno dato filo da torcere specialmente ai pattugliotti più giovani, che però sono riusciti a cavarsela e a divertirsi.

hpuma6

Successivamente abbiamo svolto delle attività di topografia, che sono state apprezzate di meno per via della difficoltà.

Sul far della sera, dopo aver cenato al sacco, abbiamo svolto un’attività di veglia, ma non c’è stata la partecipazione di tutti anche se l’argomento era interessante, nonostante ciò i pattugliotti hanno compreso l’importanza della veglia.

hpuma7

La mattina dopo esserci lavati, abbiamo ripulito tutto e smontato il rifugio, inoltre abbiamo svolto delle attività di primo soccorso pratico, su richiesta di alcuni esploratori. Così dopo queste attività abbiamo deciso di partire.

hpuma8

hpuma9

Anche se il percorso non era difficile, i pattugliotti si sono molto stancati, anche perché non avevano il corpo allenato. Hanno inoltre imparato che se c’è una persona molto lenta nella pattuglia non si lascia indietro, ma si aspetta e nel caso se fa rallentare troppo la pattuglia, si mette a capo della fila così che tutti i membri della pattuglia possano seguire il suo passo.

hpuma10

Non è stato un’Hike molto bello, bisogna essere onesti, sia per l’ inesperienza del capo pattuglia, che ha dato un troppo spessore tecnico e serioso alle attività, sia per le poche presenze alle riunione per l’organizzazione dell’ hike. E’ mancato lo spirito di pattuglia per vivere al meglio l’avventura, tuttavia faremo tesoro di questa esperienza e cercheremo di migliorarci in vista del CNE.

Tutto sommato capiti gli sbagli iniziali siamo riusciti a recuperare l’entusiasmo per fare una grande camminata che verrà ricordata per sempre da chi c’era.

hpuma3

Durante il viaggio di ritorno abbiamo fatto diverse pause: sedendoci sui prati che affacciavano sulla strada e abbiamo esplorato una piccola gravina alle spalle di una masseria fortificata.

hpuma2

In una sosta siamo capitati affianco un recinto di cavalli, ed è stato emozionante accarezzarli e dargli da mangiare.

hpuma1

Probabilmente se fossimo riusciti a fare più strada all’andata si sarebbe creato un maggior spirito che avrebbe unito il gruppo, ad ogni modo, in sintonia con il motto del campo nazionale “Beat your limits!”, l’esperienza di questo hike è stata comunque utile per migliorare i nostri limiti…perché una cosa è sicura noi non molliamo e siamo pronti a rilanciare!


PERCORSO Q.RE PAOLO VI – MASSERIA CAPOCANALE STATTE