Campo estivo: l’avventura dell’anno!

Dal 2 al 12 agosto 2016, in località Acqua della Pietra – Laurenzana (PZ), la Sezione scaut Assoraider Taranto 2, ha svolto il campo estivo con tutte le sue unità. Quella del campo estivo è solitamente la più grande impresa Raider dell’anno, di sicuro è certamente la più grande avventura scaut che si possa vivere in forma di “grande gioco”. Dal punto di vista educativo, è soprattutto il momento di verifica di tutte le attività fatte durante l’anno. E’ infatti proprio nella cornice avventurosa del campo estivo, che la programmazione annuale delle attività di ogni branca trova il suo culmine, quale momento ideale per verificare il raggiungimento di tutti gli obiettivi educativi proposti dal fondatore del movimento scout Baden Powell  (ecco i 4 punti di B.P.: abilità manuale, saluta e forza fisica, formazione del carattere e servizio verso il prossimo).


BRANCO

Il branco in caccia ad Acqua del Prosciutto

FUOCO

TROFEOIl_Branco della Luna Piena, condotto da Akela, Chil e Bagheera, ha svolto le sue “vacanze di branco” pernottando all’interno del Rifugio Acqua della Pietra effettuando innumerevoli “cacce” aventi per ambientazione “Ventimila leghe sotto i mari…e non solo!”, un fantastico viaggio intorno al mondo ove la peculiarità di ogni “paese visitato” ha regalato a tutti i lupetti attività e/o giochi indimenticabili, inoltre si sono svolte le “Lupettiadi”, una serie di attività ludico sportive che ricalcano quelle delle più celebri Olimpiadi. Una delle cacce più impegnative è stata sicuramente quella ad Acqua del Prosciutto, dove i lupetti si sono cimentati nella cucina trappeur. La cucina trappeur è una tecnica di cucina che utilizzavano i pionieri nel nord america che non richiede l’utilizzo di pentole, ma fa uso della sola brace, legnetti e carta stagnola.

MENSA


portaleIl Reparto Hogwarts, guidato dal Capo Reparto Alessandro e dai Vice Alessia, Chiristian e Umberto, ha costruito il suo campo esploratori nelle immediate vicinanze del rifugio, ovviamente pernottando per pattuglia in grandi tende canadesi (denominate Jamboree), praticando la cucina a fuoco nei bidoni. Le attività del Reparto hanno avuto come tema “Gli Argonauti del Tempo”, ove attraverso un portale spazio-temporale il Re di tutti gli Dei, Zeus, ha potuto affidare una serie di missioni alle pattuglie al fine di cambiare il passato e ristabilire sulla terra il potere degli antichi Dei greci. Grazie a questo, i nostri Argonauti del Tempo hanno rivissuto in prima persona i più grandi miti dell’antica Grecia costruendo anche delle Bighe con le quali poi ogni pattuglia ha gareggiato. Una delle attività principali del Campo esploratori è stata certamente l’impresa personale dell’Esploratore Scelto dello Scaut Simone Chiffi.

cucina

Cucina a fuoco

forno

Forno da campo

teatro

Il teatro

L’Esploratore Scelto è la massima progressione che un esploratore può raggiungere, per ottenere questo risultato, il ragazzo deve possedere o aver sviluppato delle competenze che gli consentano di aver raggiunto una preparazione completa verso i 4 obiettivi di B.P. Successivamente egli deve svolgere in forma d’impresa (ideare, programmare, realizzare, eseguire e verificare) un’attività articolata su ben 4 specialità diverse, dove ognuna mira ad uno dei diversi punti di B.P. Nel caso specifico, lo Scaut Simone Chiffi ha articolato la propria impresa personale dell’Esploratore Scelto sulle seguenti specialità:

  • Pionierismo (Abilità manuale) –> Progettazione e costruzione di un Percorso Hebert – Costruzione palco teatro
  • Hebertismo (Salute e forza fisica) –> Conduzione e svolgimento di un Percorso Hebert per tutto il Reparto
  • Espressione (Formazione del carattere) –> Rappresentazione teatrale con il coinvolgimento di tutto il Reparto
  • Utilità sociale (Servizio verso il prossimo) –> La rappresentazione teatrale è diventata un’attività d’intrattenimento per tutta la sezione, mentre il Percorso Hebert è stato utilizzato dalla Compagnia che ha tenuto delle attività ludiche di tipo scaut rivolte ai bambini del paese di Laurenzana.
backstage

Il back stage

costumi

I costumi

Al termine del campo esploratori lo Scaut Simone Chiffi visto il successo della sua impresa personale ha conseguito la categoria di Esploratore Scelto entrando di fatto nel novero ristretto di nomi che possono fregiarsi di tale titolo nella Sezione Taranto 2 (clicca qui per approfondire).

Ovviamente al Campo Esploratori non poteva mancare l’attività di punta costituita dagli Hike di Ptg!

L’Hike di pattuglia è una missione che ha per oggetto un’escursione avventurosa nella natura che prevede di solito il pernottamento in un rifugio di fortuna che i ragazzi si costruiscono con l’ausilio di un telone e di cordini. Tale attività è certamente tra le più complete in quanto le pattuglie devono sfoggiare un vasto repertorio di tecniche di scouting, soprattutto quelle che riguardano la topografia e l’orientamento, oltre altre attività di natura, animazione, l’accensione di fuochi e cucina. Inoltre lo svolgimento di tale attività è utile per sviluppare al meglio la formazione del carattere dei ragazzi in ordine al senso di leadership, alla solidarietà e al reciproco aiuto che sono necessari lungo il percorso e durante il pernottamento.

hike

Il Trofeo “Gli Argonauti del Tempo” è stato vinto dalla pattuglia Puma, mentre i trofei minori dei Giochi Panellenici e dell’Hike sono stati vinti dalla pattuglia Falchi-Leoni che per l’occasione sono state unite, quello di Cucina è stato vinto sempre dalla pattuglia Puma.


La Compagnia Overland, condotta dal Capo Compagnia Giovanni e dal Vice Luigi, dopo aver svolto un importante lavoro di servizio nel montaggio delle strutture logistiche del campo base, oltre che del proprio sotto campo, è partita per il suo fantastico Campo Mobile.

strada

Il Campo Mobile (o itinerante) è l’attività di punta del campo dei rover e delle scolte, attraverso l’ausilio di cartine topografiche, la compagnia si studia il proprio percorso attraverso sentieri e località, spostando dunque il proprio campo di giorno in giorno. L’elemento protagonista di un campo mobile è pertanto “la Strada”, quale momento nel quale la Compagnia si misura con se stessa cercando di superare i propri limiti e dove s’impara a condividere tutto, le fatiche, le gioie e i dolori. Tutto questo ovviamente è legato ad un’adeguata attività di spiritualità che trova il suo momento principe nello svolgimento di veglie serali a tema.

bivacco

volturino

Il Campo Mobile della Compagnia Overland è reperibile al seguente link (clicca qui per approfondire), ed è culminato nell’affascinante quanto proibitiva maxi tappa notturna che ha portato all’arrivo al campo.

overland

Rientrati dal Campo Mobile, la Compagnia Overland si è dapprima cimentata in un’attività di servizio verso il Comune di Laurenzana, andando ad occupare il cartellone estivo dell’estate Laurenzanese con un’attività ludica rivolta ai bambini e ai ragazzini in età scaut presso il Bosco dell’Abetina. Successivamente la Compagnia si è spostata e ha quindi pernottato sulle rive del Lago della Pietra (del Pertusillo) dove ha effettuato le cerimonie dell’Impegno e delle Totemizzazioni (clicca qui per approfondire), dove la Scolta Andrea Cavallo ha fatto il impegno verso la Carta di Compagnia e successivamente nel rispetto della tradizionale cerimonia delle nazioni sono stati rilasciati i seguenti nomi totem:

  • Andrea Cavallo Albatros Empatico
  • Francesco Vavallo Camaleonte Determinato

lago