Un campo sulla neve, il freddo che scalda il cuore

a cura dello Scaut Luca Marinò (Ptg Giaguaro)

Il 4 gennaio 2019 è iniziato il campo invernale. Alle 8.30 ci siamo radunati tutti a Sava presso il santuario “Madonna di Pasano”. Il tempo di sistemare gli zaini in camera e  con nostra grande sorpresa abbiamo fatto l’alza bandiera sotto la neve!!

“Quando si descrive la neve, si dovrebbe cominciare dalle risate dei bambini.” cit. F.Caramagna.

L’aria era talmente frizzante come i nostri cuori e con grande euforia per un po ci siamo quindi divertiti a correre e a giocare sotto la neve, tutto il panorama della campagna ad un tratto appariva elegante, soffice e ammantato di un bianco luminoso.

Poiché la nevicata ha rinforzato, i capi hanno deciso che non potevamo stare fuori e quindi con nostro grande dispiacere siamo dovuti rientrare.

Durante il campo si sarebbe svolta l’impresa dello scelto di Martina Chiffi e Martina Andrisani, che consisteva soprattutto nell’organizzazione di una rappresentazione teatrale che avrebbe avuto come tema quello di una delle fiabe più conosciute tra i bambini “LA BELLA E LA BESTIA”, perciò abbiamo subito iniziato con le prove generali.

Tutti coloro che non rientravano nel cast, hanno continuato a preparare le scenografie; invece Piergiorgio, Ilaria, Fabio, Daniele, Mattia, Riccardo, Ivan e io (Luca) eravamo un pò tesi perché dovevamo superare le ultime prove per la promessa.

Abbiamo pranzato benissimo: la cosa che mi è piaciuta di più è stata la crostata fatta da Martina Chiffi.

Nel pomeriggio abbiamo fatto un gioco semplice e divertente, la pallavolo con i teloni. Dopodiché gli attori hanno provato di nuovo e alle 19.00 abbiamo fatto l’ammaina bandiera.

Dopo cena abbiamo fatto il fuoco di bivacco a conclusione del quale è arrivato il momento tanto atteso: abbiamo finalmente fatto la promessa ricevendo così, successivamente, come da tradizione del nostro Reparto, i fatidici nomi di battaglia, piaciuti davvero tanto a tutti.

Stanchi e assonnati siamo andati a dormire. Il giorno successivo, dopo l’alza bandiera, gli attori hanno continuato le prove mentre gli altri hanno costruito il palco, sistemato l’impianto audio e luci oltre a sistemare la sala per accogliere il pubblico, ovvero i lupetti.

La bella era interpretata da Giulia, mentre la bestia era Martina Andrisani, la teiera era interpretata da Martina Chiffi.

Entrambe le aspiranti Esploratrici Scelte sono state bravissime e tutti ci siamo divertiti, tanto è vero che l’impresa è riuscita in modo eccellente ed erano molto emozionate.

Dopo complimenti e applausi ci siamo appartati e abbiamo fatto una veglia di reparto al termine della quale abbiamo compreso l’importanza di non giudicare dalle apparenze, e che ognuno di noi dagli errori può risollevarsi e avere una seconda chance.

Solo Martina Andrisani ha cambiato il suo nome di battaglia. La mattina del 6 gennaio eravamo tutti tristi pensando al giorno dopo perché si tornava a scuola.

Siccome non c’era più la neve, dopo la colazione abbiamo smontato il palco e abbiamo fatto il Grande Gioco Finale del Trofeo “Il prigioniero di Azkaban” vinto dalla Pattuglia Giaguaro, 2° la Cobra, 3°  la Falchi e 4° la Leoni.

Dopo pranzo abbiamo sistemato gli zaini e i genitori sono venuti a prenderci. E’ stato un campo stupendo perché la neve ci ha sorpreso rendendo l’atmosfera più magica.