Un nuovo anno ad Hogwarts

a cura della scaut Giulia Ungaro Vice Capo Pattuglia Giaguaro

Domenica 20 settembre nella base Scout Rosa dei Venti a Chiatona, Massafra in provincia di Taranto, c’è stata l’apertura dell’anno scaut della sezione Taranto 2.

Erano presenti il branco, il reparto e le compagnie tutte pronte per iniziare un nuovo anno. La maggior parte di noi è arrivata nella pineta alle 8:00 già in perfetta uniforme, mentre, l’alta pattuglia era lì già dal giorno prima poiché hanno fatto un pernotto prima dei passaggi dormendo in rifugi di fortuna singoli, per via delle restrizioni da rispettare per il Covid-19.

Abbiamo subito iniziato a preparare tutto il necessario per i passaggi sia nel reparto che nelle rispettive compagnie per poi andar a fare la cerimonia dell’alza bandiera durante la quale sono iniziati i vari passaggi, hanno lasciato il reparto ben 7, ormai ex, esploratori mentre solo un lupetto è entrato a far parte del reparto Hogwarts, il nuovo Piede Tenero Francesco; inoltre abbiamo alzato tutti le bacchette al cielo per salutare il nostro Capo Reparto Andrea ed accogliere il nuovo Silente Alessia.

Attuati i cambiamenti nelle varie branche, sono iniziate le attività. Noi esploratori per prima cosa abbiamo formato le nuove pattuglie sotto scelta del Cappello Parlante e in seguito abbiamo scelto i nuovi Capi pattuglia e Vice.

Poi abbiamo mangiato, e successivamente Alessia ci ha annunciato il tema del nuovo trofeo (Harry Potter e l’Ordine della Fenice) e subito dopo abbiamo iniziato le attività.

Prima di tutto abbiamo creato i campi per poi iniziare prima varie partite a roverino e successivamente a bandierina francese che, però, sono state interrotte dalla direttrice Dolores Jane Umbridge che ci ha scrutato tutto il tempo poiché circa mezz’oretta prima avevamo infranto le regole usando la magia fuori dal castello di Hogwarts,  per poter cacciare i dissennatori che avevano disturbato le nostre attività.

Abbiamo finito le attività alle 17:00, orario in cui abbiamo precedentemente svolto la cerimonia dell’ammaina bandiera con le nuove branche totalmente formate e, dopo aver ricevuto la libertà siamo tornati a casa lasciandoci alle spalle un vecchio anno ricco di avventure per accogliendone uno nuovo pronto a regalarcene altre.